FAQ - AMBIENTE E SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO

IL DVR DEVE ESSERE AGGIORNATO OPPURE NO?!?

Il rischio all’agente patogeno Coronavirus rientra nel DVR se è un rischio legato alla lavorazione.  

Pertanto, fatta eccezione per alcune specifiche attività lavorative (per esempio tutti coloro i quali lavorino nel settore della sanità o, comunque, in altri settori adibiti al controllo e contenimento della diffusione del virus), il rischio di contagio da COVID-19 non rappresenta per tutti gli altri un rischio professionale legato alla loro attività.

È altresì necessario che il Datore di Lavoro adotti delle procedure volte alla salvaguardia dei lavoratori negli ambienti di lavoro, indicate chiaramente nel protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19, previsto dal Governo di concerto con le Parti sociali.

Allegato Sicurezza dei lavoratori: tutti i dettagli sul protocollo di regolamentazione 

Allegato Protocollo di sicurezza anticontagio da sottoscrivere in azinedaGATO 8BIS

 

QUALI DPI?!?

L’adozione delle misure di igiene e dei dispositivi di protezione individuale è fondamentale ma, vista l’attuale situazione di emergenza, è evidentemente legata alla disponibilità in commercio.

Per questi motivi:

- È consigliabile la semimaschera FFP3 o FFP2, ma alla luce del decreto Cura Italia, in mancanza del dpi idoneo, il lavoratore può impiegare la mascherina chirurgica (pur avendo semplicemente la funzione di proteggere chi ci circonda e non viceversa) sostituendola con una nuova pulita al termine dell’attività che può aver comportato esposizione a SARS-CoV-2, o non appena quella in uso si inumidisce. Per ciò che concerne la loro durata si fa presente che la sigla NR indica un dispositivo utilizzabile per un solo turno di lavoro, mentre la sigla R indica un dpi riutilizzabile, a patto che venga eseguita un’accurata pulizia.

- È favorita la preparazione da parte dell’azienda del liquido detergente secondo le indicazioni dell’OMS (https://www.who.int/gpsc/5may/Guide_to_Local_Production.pdf).

 

COSA CAMBIA NEI LAVORI IN APPALTO?!?

Per i lavori in appalto (pulizie o manutenzioni) sarà indispensabile anche aggiornare il DUVRI a cura del committente, che dovrà contenere le procedure necessarie ad evitare che la presenza di lavoratori di diverse aziende possa portare a incrementare le occasioni di contagio (si veda i link alla faq n°1).